Tachigrafo e tempi di guida – i corsi

Si sente molto parlare in questi tempi dei corsi per il cronotachigrafo destinati ai conducenti.

Perchè bisogna formare i dipendenti?  

Perchè le imprese di autotrasporto sono soggette a sanzioni in caso di inosservanza da parte dei loro conducenti, delle disposizioni sui tempi di guida e riposo.

Si possono liberare da queste sanzioni solo se dimostrano l’assolvimento degli oneri relativamente a:

  • formazione

i conducenti frequentano ogni 5 anni un corso di 8 ore e ottengono l’attestato individuale di partecipazione;

  • informazione

annualmente ai conducenti viene rilasciato (e controfirmato) un documento scritto con indicate le istruzioni per rispettare la normativa sui temi di guida e riposo oltre al buon funzionamento del cronotachigrafo

  • controllo

l’impresa deve controllare, almeno ogni 90 giorni, l’attività dei conducenti e verificare il rispetto delle normative

C’è un dato allarmante che è giusto sottolineare: nel 2016 l’Ispettorato del Lavoro ha effettuato sui conducenti 6.778 controlli. Nell’82% dei casi, vale a dire in 5.535, sono state riscontrate la violazione dei tempi di guida e di riposo.

Questo dato porta alla luce due fattori:

  • la difficoltà di rispettare la normativa per la rigidità della stessa
  • la scarsa conoscenza degli obblighi da rispettare ma anche sull’uso corretto del cronotachigrafo

 

Nei nostri corsi quindi vengono illustrati e discussi i seguenti temi:

  • regolazione dell’attività lavorativa dei conducenti
  • campo di applicazione e installazione del cronotachigrafo
  • il tachigrafo analogico e digitale
  • le carte tachigrafiche
  • orario di lavoro
  • durata della guida e dei riposi
  • uso del tachigrafo da parte del conducente
  • sanzioni
  • alterazioni dei tachigrafi
  • stampe e pittogrammi dei tachigrafi digitali

 

Se vuoi approfondire prova a dare un’occhiata a questo LINK

Per domande, calendari e preventivi, manda un’email a info@essegiautoscuole.it o clicca sull’icona a fondo pagina!